Scorzadarancia | identità siciliana
15735
home,page,page-id-15735,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Identità Siciliana

Ecco, di Sicilia vogghiu parrari, di sicilitudine, di eccessi e grande senso di appartenenza; in una parola sola, di identità di un popolo attraverso piatti e ricette. Una memoria di tradizioni, vagamente modificate, non eccessivamente convenzionali e conservate gelosamente in un epoca di mutamenti lenti e graduali. Un modo per non scantarsi dei cambiamenti avendo la consapevolezza di chi sei, a cù apparteni. Potrebbe apparire alquanto strano definire l’appartenenza comune di gente eterogenea nelle cui vene scorre sangue di molte dominazioni e invece questa è la nostra fortuna; ingegno, esuberanza e arguzia, una ricchezza dal valore inestimabile, di cui, forse, nonsiamo ancora perfettamente consapevoli.

Claudia Magistro

  • cardi_00012
    i cardi che non ho mai cucinato

    Ho sempre mangiato i cardi cucinati da mia cognata Patrì, siciliana fino al midollo; me li ha preparati fritti e sono sempre  stati buonissimi! non li ho mai cucinati, mai puliti, mai avuto nulla a che fare. Non c’è motivo, me li  prepara sempre lei,......

  • brownies bon bon_00003
    Brownies bon bon

    Mizzica, passò più di un mese dall’ultima pubblicazione. Ti sono mancata? Beh tu si, assai; mai come questa volta posso dirti che il tempo vola, mi si squagghiò ne’ manu attipo la neve al sole di questi primi giorni di gennaio. Impressionante come passarono i giorni.......

  • panzerotti_00001
    Due secoli di storia vissuti con gli spagnoli

      …vorranno pur dire qualcosa. In effetti mi sono amminchiata con le “tapas”, mi piacciono assai e ne sto provando ‘na poco per poterti raccontare come sunnu.  Queste, sono molto simili ai calzoni siculi e per questo motivo mi sento di dirti che sono parenti stritti stritti.......

  • colazione__00002
    digressioni

      Digressioni, dicevo… ma picchì, diresti tu; cammini su un terreno consolidato, un percorso conosciuto, giustamente ti potresti chiedere: all’urtimata picchì? MAH! Che ti devo dire a me piace assai divagare, prendere altre strade, incrociare quella maestra, salire, scendere e tornare, anche. Penso che se resti ancorato alla......

  • millefoglie di sarde_00014
    millefoglie di sarde e zucca

    una sera di qualche anno fa ho riso fino alle lacrime, durante uno spettacolo di Ernesto Maria Ponte, all’Agricantus a Palermo. Tutto lo spettacolo mi fece ridere talmente tanto che, appena finito lo spettacolo ho conservato, nei pochi cassetti della mia memoria, alcune battute da......

  • panino di zucca_00018
    corona di panbrioche alla zucca

      Gli strumenti di cottura Emile Henry sono assolutamente impareggiabili e non lo dico per piaggeria ma con cognizione di causa. Ti cuntu picchì: ho realizzato questa corona di pan brioche e, volutamente, ho realizzato gli 8 panuzzelli più piccoli per ottenerne uno in più......