Agnello alla maniera dell’Artusi

I mariti dovrebbero arrivare presto la sera dopo il lavoro…
in genere mentre aspetto l’arrivo di mio marito preparo la cena, apparecchio la tavola; come tutte le mogliettine immagino…ma questa sera ho finito presto oppure lui è arrivato tardi…non so quale, delle due l’una; fatto sta che mentre aspettavo, ho sorseggiato un vinello molto buono, un nero d’Avola di MandraRossa regalo di Pasqua dei miei cognati, come del resto anche l’agnello di questa sera è stato un loro dono…Adoro l’agnello, mi piace il suo sapore particolare. ..dicevo il vinello, si ne ho sorseggiato troppo direi, e adesso barcollo, penso però che riuscirò a raccontarvi di questa ricettina che l’Artusi ci ha donato.
La chiama “spalla d’agnello all’ungherese”, ma poi si contraddice e la chiama fiamminga o spagnola, alla fin fine il nome non ha molta importanza, ma il suo gusto si! Perdonate se sono sconclusionata ma non sono io che parlo è il vinello…bonooooo!ihihihih
😀


per una persona, io!
5-6 pezzi d’agnello
1 cipolla
200 ml di brodo
2 noci di burro
poca farina
sale e pepe
olio extra vergine d’oliva
in una padella soffriggete la cipolla tagliata finemente in una noce di burro e un’idea di olio. Tagliate l’agnello a tocchetti e mettetelo a cucinare con la cipolla. Quando comincia a colorire aggiungete un’altra noce di burro intrisa di farina; mescolate e fategli prendere colore, poi tiratelo a cottura con il brodo versato poco alla volta. A cottura ultimata sevitelo caldo con la salsina.

7 Comments

  1. Ahahah te sei tutta matta,mi fai morire ogni volta che vengo a leggere qualcosa,io sono astemia perciò capisco bene..ahahahah!
    Uèèèèèè anche noi,a Pasqua nero d’Avola ;-))
    Sai che ho una copia dell’Artusi anchio ,però farei meglio a scrivere,dei fogli è così vecchio che è chiuso in una vetrina e come lo tocchi si sbriciola ;-))

  2. Lory,
    la mia copia è nuovissima, ma mi piacerebbe avere quella usata e strausata 😉
    stamattina mi sento meglio, ma per scrivere quelle 2 righe ieri sera c’ho messo un’ora ahahah!
    bacetti
    Cla

  3. Io ho una copia vecchissima dell’Artusi, un must! Ah e così ti piace il vinello, eh? Io mi dichiaro astemia anche perché mi sono ubriacata due volte con poco.. ihc! Cat

  4. L’agnello e’ una di quelle carni che e’ buona solo se e’ di gran qualita’. A me piace moltissimo…pero’ non l’ha compro mai perche’ non ho molta fiducia della provenienza e dell’eta’ dell’animale. L’Artrusi me lo sono scaricato tanto tempo fa da internet…e si sono un poco piarata, he, he, he pero’ sarebbe meglio averne una copia in carta…

  5. ah ah ah aha h aha ha ha sei un mito cara Cla!! bbbono il vinello e pure l’agnello alla tedesca, oppure alla catalana.. anzi, facciamo alla siciliana va!!
    un bacio grandeeee

  6. Mi fai morire dal ridere quando ti leggo ..chissà com’era contento tuo marito quando è tornato a casa heheheheheheh
    un bacio Laura

  7. Ma ciao Cat,
    deve essere bellissima quella copia vecchissima dell’Artusi 🙂
    Si mi piace il vinello, ma in genere pasteggio, ieri sera invece l’ho assaggiato fuori pasto e mi ha stroncato ahahah
    bacetti
    Cla

    Fragolina bella, bentornata.
    Quest’agnello era sicurissimo, molto buono, ma lo mangio solo io a mio marito non piace.
    L’Artrusi merita l’acquisto

    Viviana
    sei un amore!
    si il vinello con l’agnello mmmh che bontà!
    tanti bacetti
    Cla

    Laura,
    sono contenta di strapparti un sorriso, mi fa piacere, mio marito mi ha detto…”va beh, forse è meglio che vai a letto” ronfavo dopo 10 minuti
    ahahah
    baciuzzi
    Cla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *