Scorzadarancia | come il vulcano
170
single,single-post,postid-170,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
stromboli-2

04 nov 2013 come il vulcano

In questa pizza, nata in America, c’è moltissima Italia e non solo nel nome. Ma d’altronde con tutti gli emigranti italiani sbarcati nel nuovo continente che ci vuliti truvari? Italia a tinchitè!
Due diverse persone, con luoghi e date notevolmente diverse, si contendono la paternità di questa pizza, ma una cosa è certa, il nome è stato attribuito dopo l’uscita del film “Stromboli” nel 1950 con Ingrid Bergman, diretto da Roberto Rossellini. Come ogni pizza che si rispetti il ripieno facitilu come vuliti, a sentimento. La particolarità di questa pizza è nella forma; è arrotolata, spesso con dei tagli sulla superficie per ricordare il vulcano, potrebbe assomigliare a un calzone ma non lo è.

Stromboli
per 4 cristiani
400 g di farina Manitoba
100 g di semola di rimacinato
10 g di sale
325 ml di acqua tiepida
2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
un cucchiaino di zucchero
10 g di lievito di birra fresco
per il ripieno:
6 cucchiai di salsa di pomodoro pronta
300 g di tuma tagliata a cubetti
origano
6 fette di prosciutto cotto

 setacciate le farine, mettetele nella planetaria e, con il gancio a uncino, mescolatele con il lievito sbriciolato, aggiungete lo zucchero, l’acqua alternata all’olio e il sale; lavorate fino a quando l’impasto s’incorda al gancio, staccandosi completamente dal bicchiere del Ken. Spennellate con un filo d’olio una ciotola, disponete dentro l’impasto, coprite con un canovaccio umido e mettete in forno spento con la luce accesa per almeno un’ora o fino a quando raddoppierà il suo volume. Recuperate l’impasto, sgonfiatelo su un piano leggermente infarinato e dividetelo in due. Stendete una porzione per volta sul piano infarinato realizzando un rettangolo, distribuite 3 cucchiai di salsa lasciando un bordo di 2 cm libero tutt’intorno, una spolverata di origano, 3 fette di prosciutto e metà della tuma tagliata a dadini. Chiudete i lati corti dell’impasto verso l’interno e arrotolate il lato lungo ben stretto. Ponete in una teglia foderata con carta forno con la chiusura in basso, effettuate dei tagli obliqui sulla superficie, se volete l’effetto vulcano, e fate lievitare nel forno spento con la luce accesa ancora mezz’ora.

Scaldate il forno a 200°C, spennellate la superficie dello stromboli con un velo d’olio e una macinata di pepe, infornate per circa 25-30 minuti. Servite caldo. Se cuocete con una teglia per pizza Emile Henry ponetela molto ben infarinata, sul fondo del forno a contatto con la fiamma, quando cambierà colore sarà a temperatura, con l’aiuto di una pala per pizza molto ben infarinata, prelevate uno “Stromboli” per volta e adagiandolo sulla teglia. Cuocete come sopra.

12 Comments
  • Antonietta
    Posted at 09:05h, 04/11/13 Rispondi

    La rifarò sicuramente, ma con il mio inseparabile Lievito Madre!!!

    • scorzadm
      Posted at 11:49h, 06/11/13 Rispondi

      mizzica allora sarà ancora meglio :)
      grazie Antonietta, ti abbraccio
      Cla

  • paola
    Posted at 21:20h, 04/11/13 Rispondi

    ottimo, va fatto, grazie e buona serata

  • Patty Patty
    Posted at 21:23h, 04/11/13 Rispondi

    Claudia io di queste pizze ne potrei mangiare a quintalate!!! Come antonietta quà sopra la rifarò anche io ma con il lievito madre (mò teng' pure l'impastatrice…. e comm sò content'!!!!)…. Bascetti!

    • scorzadm
      Posted at 11:51h, 06/11/13 Rispondi

      mi, allora ditelo e la pasta madre non siamo andiamo d'accordo la prima volta ma vorrei che mi perdonasse ahahahah
      Brava Patty
      :*
      Grazie
      Cla

  • Manuela e Silvia
    Posted at 22:27h, 04/11/13 Rispondi

    Ciao, quasi quasi così preparata la pizza è pure più invitante. Siamo in un periodo di rifiuto della pizza in versione classica, complice anche il forno che ci ha lasciato…, ma questa rivisitazione è davvero intrigante! Ce la segnamo!
    un bacione

    • scorzadm
      Posted at 11:52h, 06/11/13 Rispondi

      grazie ragazze, la pizza arrotolata ha un grande fascino, si cuoce perfettamente e resta morbida
      :*
      Cla

  • celeste
    Posted at 10:56h, 05/11/13 Rispondi

    Beddazza, sembra strano ma sono viva!! Ahaha, come stai cara Clà? Perdona l'assenza ma sono successe taaaante cose, che poi vi racconterò. Un bacio speciale a te. E un pezzo di questa pizza a me.

    • scorzadm
      Posted at 11:53h, 06/11/13 Rispondi

      gioia mia, tu non ti devi fare perdonare NIENTE!
      spero solo che tu stia bene
      :*
      grazie
      love
      Cla

  • Myriam Zagara
    Posted at 14:50h, 05/11/13 Rispondi

    La preparo di sicuro ai miei nanetti che adorano le pizze farcite
    grazie per essere passata da me. manu mali ca ci si tu m'abbannunaru tutti :(

    • scorzadm
      Posted at 11:54h, 06/11/13 Rispondi

      :* coriceddu miu
      non ti preoccupare gioia, abbracciamoci
      :*
      Cla

Post A Comment