Scorzadarancia | fettuccine (o trenette) al pesto
100
single,single-post,postid-100,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
pesto-genovese-1

23 lug 2014 fettuccine (o trenette) al pesto

una ricetta che con la mia tradizione non ci trase manco ppè gniente, ma ciò non toglie che non la debba preparare, no? Io, non sapendo né leggere né scrivere, mi sono appoggiata al sapere di Gambero Rosso quindi, cari puristi, se sbagghiai qualche cosa, ditemelo, che mi cospargo il capo di cenere.
per un paio di cristianeddi:
due patate piccole o una grossa
un manciata di fagiolini
un bel mazzo di basilico
uno spicchio d’aglio degerminato
olio extra vergine d’oliva
due cucchiai di parmigiano grattugiato
sale grosso
20 g di pinoli
250 g di fettuccine o trenette
pepe
pelate le patate, tagliatele a fettine sottili e ponetele dentro una pentola in ebollizione con acqua salata, tagliate a pezzetti i fagiolini mondati e poi aggiungeteli alle patate e preparate il pesto: pulite il basilico con un panno morbido, mettete le foglioline dentro il mortaio con il poco sale grosso e cominciate a girare con il pestello, unite poco olio per amalgamare e unite l’aglio, continuate a girare per sminuzzare gli ingredienti, unite i pinoli pestando sempre contro le pareti del mortaio con movimenti circolari, fluidificate con dell’altro olio, aggiungete il formaggio e mescolate fino a ottenere una salsa.
Cuocete la pasta insieme con le verdure e scolatela in una terrina, aggiungete acqua di cottura della pasta per rendere fluido e cremoso il tutto.

Tags:
,
8 Comments
  • Michela Sassi
    Posted at 19:43h, 23/07/14 Rispondi

    Sei forte…. Mi fai sempre sorridere e mi metti il buonumore… Questo piatto lo adoro e la tua esecuzione… È perfetta!!
    Baci

  • Manuela e Silvia
    Posted at 20:59h, 23/07/14 Rispondi

    Buonissime Cla! adoriamo il pesto e questo è uno dei piatti che più ci piacciono!!! un bacione

  • Simona Mirto
    Posted at 15:32h, 24/07/14 Rispondi

    ahahah Cla "Io, non sapendo né leggere né scrivere" sto ancora ridendo… tu sei una forza della natura… la comicità intelligente e creativa che in poche persone che conosco riesco a riscontrare… e non sarà della tua tradizione, ti sarai affidata al gambero rosso, ma chi sa fare non si smentisce mai;*
    un abbraccio tesoro sono ritornata:*

    • scorzadm
      Posted at 11:00h, 02/08/14 Rispondi

      Ciaooooooo, Simona bedda, ben tornata. Grazie assai e ti abbraccio fortissimo anch'io *
      Cla

  • Chiara Giglio
    Posted at 19:50h, 27/07/14 Rispondi

    bravissima Cla, questo pesto ligure ti è riuscito benissimo ! Buona settimana bedda, baciuzzi

    • scorzadm
      Posted at 11:00h, 02/08/14 Rispondi

      grazie Chiara ****
      baciuzzi ppì ttia *
      Cla

Post A Comment