Tema: una cena in giardino con gli amici


Detesto fare l’insegnante, non ne ho la capacità e nemmeno la pazienza. Diciamo che non è un mestiere adatto a me. Però nel caso della GS ovvero la Grande Squadra, capitanata dal team di Cucinando posso fare una deroga. In verità non ho nulla da insegnare ma piuttosto ho dei compiti da lasciare ghghghgh! Giusto ora che la scuola finalmente ha chiuso i battenti a gira mano la GS assegna i compiti ad ognuna di noi; per non annoiarci in questa lunga, lunghissima, issima, issima estate (rendo il concetto di fondo? vorrei non finisse mai ahahahahah)
Considerando che l’estate si presta a regalarci serate fresche fuori dalle mura domestiche, colgo la palla al balzo e propongo un tema classico, facile, facile. Una cenetta a lume di candela con una pietanza fresca estiva da regalare agli amici. Se non c’è il giardino niente ci fa, si presta benissimo un terrazzo, ma anche un balconcino per un romantico tête-à-tête.
Nel momento in cui si accendono due o tre candele, si riempiono due vasi con dei fiori, e si porta in tavola il piatto giusto, si beve un vinello fresco, la magia è fatta! 

Panna cotta speziata con amarene e mandorle a lamelle
per dieci piccoli contenitori
500 ml di panna fresca
250 ml di latte
9 g di gelatina in fogli
4 bacche di cardamomo
4 bacche di ginepro
100 g di zucchero di canna
mandorle a lamelle per decorare
amarene con lo sciroppo

Mettete a bagno in acqua fredda la gelatina per dieci minuti. In un pentolino mettete la panna, il latte, i semi contenuti nelle bacche di cardamomo, leggermente pestati in un mortaio, le bacche di ginepro leggermente pestati anch’essi e lo zucchero. Portate a bollore mescolando ogni tanto e togliete dal fuoco. Aggiungete la gelatina strizzata, mescolate fino a completo scioglimento. Filtrate con un cinese e poi versate dentro gli stampini individuali. Ponete in frigo per 4-5 ore o fino a quando si sarà solidificata. Sformate i dolcini sui piatti da portata, versate un paio di cucchiaini di sciroppo di amarene, decorate con due amarene a testa, le mandorle a lamelle e servite.

20 Comments

  1. Che fortunati i tuoi amici!!!!!!
    A me fai venir voglia di conoscerti e credimi sono utilissimi i tuoi consigli….
    Baci e buona serata, Paola

  2. L'apparecchiatura e le candele, per non parlare del vino fresco nel secchiello promettono una serata indimenticabile, abbiamo proprio voglia di una serata così. So già che mi organizzerò per un tete a tete a lume di candela per festeggiare tra qualche giorno la nascita della pupattola. Se prima l'idea c'era comunque, anche se era meno dettagliata, adesso dopo avere visto questo tuo post, ho già deciso dove apparecchierò la tavola, sul balcone! La panna cotta è uno dei nostri dessert al cucchiaio più preparati e amati, di solito la prepara Luca, al caffè, ma questa variante con le amarene, mamma mia che bontà! Mandorle comprese!
    BAcioni e buona domenica e brindiamo anche noi ad un'estate lunghissima!
    Sabrina&Luca

  3. le foto sono stupende, quoto tutte coloro che si sono candidate per un invito e mi aggiungo..ahah
    bellissima tavola
    la ricetta…siamo abituati ai tuoi capolavori

  4. Paola,
    😀 grazie infinite per la fiducia ma soprattutto per l'affetto che mi regali ogni volta :*
    cla

    Erica
    😀 grazie sei duci ***
    cla

    Luca and Sabrina
    Allora ci siamo già? Evviva, ci vuole proprio un bel festeggiamento dolcezza mia ***
    Non vedo l'ora di vedere la pupatto un baciuzzo a tia e uno a Luca( Luca tu sbaciucchia anche il panzonello da parte mia)
    ***
    cla

    pat & spery,
    ahahahahah simpatiche siete
    grazie molte
    *
    cla

    Nene di Pellegrini di Artusi,
    😉 grazie!
    Cla

    CONTROTUTTI
    ahahahahah mi fai schiattare sei troppo simpatico
    *
    cla

    Emanuela – Pane, burro e alici,
    Ma grazie sei davvero molto gentile
    *
    cla

    Rosy, funziona alla grande :*:*:*:*
    ma certo che va bene
    grazie tesora mia *
    cla

    Fico e Uva,
    grazie dolcezza ***
    cla

  5. bedda da' mamma, io in questo momento così difficile della mia vita (leggi giro vita), alle prese con la prova costume, posso assaggiare solo il cuore di ghiaccio al profumo di rosa , ma fatto da te sarà buonissimo.
    Tomà

  6. basta, mi autoinvito! i ghiaccioloni a cuore soon una sciccheria mia cara 🙂 mi piacciono le spezie che hai usato; il ginepro, in particolare, con la sua freschezza di bosco…

  7. Mammina mia bella,
    e ti assicuro che non ingrassa pure senza sale è! ahahahahahah ***
    cla

    Sara,
    tu sei sempre benvenuta, sempre!
    grazie infinite ***
    cla

    Manuela e silvia,
    voi ci siete state qua eheheheh sapete bene quanto ci tengo all'atmosfera ghghghgh
    ****grazie ragazze
    cla

  8. Soniè,
    quando una cosa si desidera si avvera *
    ti loVVo
    cla

    ETTOREEEEEEE!!!
    Proprio tu ti lamenti? ahahahah! Vero è la settimana scorsa non eri nella lista degli invitati, ma tutte le altre volte? ahahahah
    ***
    baciuzzi ***
    Cla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *