Trofie con vongole in campagna





Ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto augurandomi la pronta guarigione, ringrazio anche tutti quelli che non l’hanno fatto ma l’hanno solo pensato:)
E’ stata una “Pacifica” veloce veloce, sto meglio e quindi mi è venuta voglia di pasta, buon segno!
Il formato è quello delle regionali Barilla, gli ingredienti come al solito mare e terra. A me me piace 😀
Ingredienti per 2
Un sacchetto di vongole di circa mezzo kg
200 g di polpa di zucca
2 cuori di carciofo
20 g di pinoli
2 cucchiai di pan grattato
olio extra vergine d’oliva
un mazzetto di finocchietto
mezza alice sott’olio
2 spicchi d’aglio
mezzo pepeproncino
In un tegame fate aprire le vongole precedentemente spurgate, con uno spicchio d’aglio e mezzo peperoncino. Filtrate il sugo e mettetelo da parte; eliminate tutte le valve tranne qualcuna per decorare, e mettete da parte i molluschi. In una padella soffriggete l’aglio tritato grossolanamente, aggiungete la zucca tagliata a dadini e i cuori di carciofo affettati, fate insaporire e poi stufateli con un paio di mestoli di brodo delle vongole, portateli a cottura aggiungendo se necessario ancora brodo. In un padellino con un cucchiaio d’olio, tostate i pinoli, poi sciogliete l’alice e…occhio che schizza! mescolate e unite il finocchietto tritato. Dopo pochi istanti aggiungete il pan grattato e fate tostare ben bene tutti gli ingredianti ancora qualche minuto, la mollica deve scurirsi. Scolate la pasta al dente e saltatela in padella con il sugo di zucca e carciofi, a cui avrete aggiunto le vongole, fate insaporire con il pangrattato aromatizzato. Servite all’istante.
Come tutte le cose, credo che si possa migliorare, magari anche solo con una sfumata di vino bianco.
serena notte :*

8 Comments

  1. Grazie per l’informazione sulle puntarelle, bel piatto di pasta,trovo interessanti gli ingredienti che hai usato.Felice di saperti guarita. Mariluna

  2. Pensa che ‘sta “Pacifica” ha tenuto tappati in casa con febbre, rinite, tosse, ecc., per l’intero periodo festalizio (!) di Natale-Capodanno-Epifania i seguenti tuoi parenti “Bergamaschi”: Zia Rita, Ale e Fede. Secondo te chi ha fatto l’infermiere? Hai indovinato! (…due marroni!!!)
    Ma veniamo alla tua ricettina da delirio mediterraneo… Ma ci vuoi fare impazzire?? Ma da dove le tiri fuori queste bontà??? Qui altro che acquolina….
    Ma perche non fai un ristorante on line e spedisci i piatti pronti col DHL espresso?
    Un Bacionazzo. Zio Elio.
    p.s. ho capito che il quadratino per la foto si chiama AVATAR – Grazie. Giuro, non lo sapevo.

  3. Elisa,
    sto meglio grazie bella. All’ora di pranzo queste foto smuovono un certo languorino
    baci
    Cla

    Ciao Mariluna,
    di niente figurati è stato un piacere , mi hai acceso una “lampuzza” in testa, dovevo sapere anch’io qualcosa di più.
    😉
    baci
    Cla

    Zio elio,
    ‘sta “Pacifica” è veramente potente per stroncare quasi tutto il parentame. Ma per fortuna c’era l’infermiere mega super, grand, uff…etc etc :*
    Le bontà mediterranee per fortuna le tira fuori madre terra che ci dà la possibilità di sbizzarrici tra i fornelli. DHL? si mangerebbero tutti i piatti da consegnare secondo me ha ah ah
    ma sai quante cose imparo anch’io ogni santissimo giorno?
    *_*
    tanti baci
    Cla

    Elga,
    il titolo della ricetta ce lo siamo studiato io e la mia amiKetta a distanza, io qui e lei al centro della Sicilia. Bellino vero?
    grazie molte leggerà il complimento
    baci
    Cla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *