un dolcetto con i limoni del papà di Alessandra

…che poi è anche la figlia di Ot

detto così sembra un po’ ingarbugliato ahahahahah provo a semplificare?

C’è ‘na picciridda bedda, duci e zuccherata, precisa ‘intifica a mia, che sugnu la zia acquisitissima…chi avi pì patri e pì matri dù amici mei…’ni capemmu?
…in un misto tra palermitano, messinese e camillerese quasi non ho capito niente manco io
ahahahah

insomma lui, il papà di Alessandra, mi ha regalato un sacco bello grande di limoni appena raccolti…maria chi ciavuruuuuuu, quasi mi ero dimenticata il profumo che sprigionano i limoni appena raccolti, ho vissuto un ricordo 😀 grazie Fabrizio 😉
la ricetta è desunta dall’ennesimo libro di Sale&Pepe “dolci fatti in casa”

120 g di farina di mais
200 g di farina di mandorle
200 g di zucchero a velo
200 g di burro salato (non ne avevo) a temperatura ambiente
3 uova
il succo e la scorza di un limone
1/2 bustina di lievito
1 presa di sale

Scaldate il forno a 160°C (il mio, il vostro non so).
Lavorate con le fruste il burro e lo zucchero, aggiungete la farina di mandorlee poi le uova uno alla volta; aggiungete il succo del limone e la scorza grattugiata. Setacciate la farina con il lievito, aggiungete il sale e poi unite il tutto al composto di uova. Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake, riempitelo con il composto e infornate per circa 30-40 minuti.
Se volete, spolverate con dello zucchero a velo.
Quando il dolce era ormai freddo, ho spennellato un velo di marmellata di arance prodotta dalla mia amica Ot 😉 e poi l’ho cosparso con delle mandorle a lamelle.

19 Comments

  1. Hai messo al Sicilia in un dolce che delizia!!!QUnato vorrei risentire il profumo dei limoni, come feci durante la mia vacanza sicula!!!bacione beddazza

  2. saretta,
    'ste vacanze le devi fare cu mia *
    cla

    Alice,
    un profumo impressionante *_*
    cla

    Enza,
    mi facisti moriri ahahahah di risati però ***
    bedda mia
    cla

    Elga,
    ecco appunto mi sa che ci vuole il traduttore ahahah *
    cla

    Damiana,
    ciao 😀
    grazie molte a presto
    cla

  3. Non c'è niente da fare, qualsiasi cosa prepari coi limoni freschi e siciliani per giunta…. è tutta un'altra cosa! Beate te! BAcioni

  4. te li invidio cara Cummari qui non profumano di nulla anzi si di ceralacca hihihi..quando ho ricevuto quelli sorrentini che credevo pugliesi perché é stata La Cibula a mandarmeli, non sai che profumo e quasi volevo imbalsamarli:)

    BUON we al sole carissima Cla!

  5. Ambra,
    ti ringrazio molto 😀
    ciao
    Cla

    Tina,
    ahahahah, in effetti beata mi sento 😉
    *
    cla

    Gemelle,
    sapete che vado in bici anch'io? non ogni giorno come voi ma a giorni alterni 😀
    in accoppiata con le mandorle i limoni vengono benissimo 😀
    Cla

    Cummari,
    immagino la scena 😀
    *** buon we puru a tia bedda *
    cla

  6. Anirac/carina,
    grazie 🙂
    cla

    Lady B.
    grazie
    cla

    Zucchero,
    quello stampo ha una capienza minore rispetto ad altri quindi ho distribuito il restante composto in altre formine 😉
    vedrai che profumo i tuoi limoni, anch'io ho un alberello sul terrazzo!
    ciao
    cla

  7. tesoro, sarò scema ma mi sono pressoché COMMOSSA!!! che donna favolosa che sei, mi hai fatto sentire lì accanto a te, con la cucina tutta inciavurata di limoni! quando ci vediamo??? baci baci baci

  8. allora carissima ti dico una cosa ma come ….m
    fai a fare sti bellissimi dolci e non ingrassare!!!
    Ciao Nella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *