cavuluciuri gratinato

 Mizzica chi friddu! Siamo nella fase più critica dell’inverno, ai più freddolosi consiglio vivamente di armarsi di buona volontà e tanta pazienza, più scuro di mezzanotte non può fare quindi scaldiamoci come possiamo; copritevi ben bene, riscaldamento a palla, scaldini, borse dell’acqua calda, copertine e gattini sulle gambe,  calzettoni e, come si dice per ora, comfort food che, in una parola [inglese],esprime tutta una serie di aggettivi piacevoli, insomma tutto fa brodo. Accollate anche questo cavolfiore gratinato, tutta salute in calorie 😀

per 4 cristiani
un piccolo cavolfiore
40 g di speck tagliato a dadini
100 g di formaggio spalmabile
3 uova
20 g di amido di mais
150 ml di panna fresca
150 ml di latte
una manciata di parmigiano grattugiato
olio extra vergine d’oliva
noce moscata
sale
pepe

lessate il cavolfiore ridotto in cimette in pochissima acqua, salate e pepate alla fine della cottura. Sbattete le uova con il formaggio spalmabile, aggiungete l’amido setacciato e sbattete ancora per amalgamare; incorporate il latte e la panna poco alla volta e mettete da parte. Scolate la verdura, mescolatela con lo speck e distribuite il composto sul fondo di una cocotte dopo averla sporcata di olio d’oliva, distribuite il composto di uova e infornata a bagnomaria per 40 minuti circa. servite subito.

25 Comments

    1. infatti beddi miei, facciamo di tutto per arrivare alla fine dell'inverno con tutti i mezzi a nostra disposizione 😀
      ***
      Baciuzzi
      Cla

  1. Taci che io ho una fame atavica in sti giorni..sarà per difesa o forse ho la sindrome da orso che va in letargo?!!!!O_________O
    Andiamo di gratin, che è meglio!!!Vasa vasa

  2. Questo 'cavuluciuri' gratinato è buonissimo..UFF…ci ho messo un sacco per scriverlo correttamente, ma è difficile 'cavolo', il vostro dialetto!!!
    Ti abbraccio forte! Roberta

    1. premessa: adoro il cavolfiore.
      post premessa: adoro il cavolfiore gratinato, ma quello classico con la besciamella non lo faccio mai perché lo trovo pesante.

      QUESTO cavolfiore è super!!! ho fatto solo qualche piccolo cambiamento per randerlo un po' più leggero e anche perché non avevo la panna e lo speck [:oP]… al posto dello speck ho usato la mortadella tagliata a cubetti, e invece della panna ho messo 300 ml di latte.

      Epilogo: se l'è spazzolato pure la Gnoma che non è che lo ami molto il cavolfiore; per la verità mentre mangiava ha detto "Mamma, insieme al cavolfiore ci sono pure la patate!!" ahahaha io non ho smentito, giammai!! basta che lei lo mangi!
      E questo lo dico per le mamme con prole-che-rifiuta-il-cavolfiore: provatelo! tanto se non lo mangiano i pargoli ve lo pappate con gusto voi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *