Pasta con la menta della mia suocerina


Il dono della semplicità ce l’ha lei la mia suocerina, questa è una pasta antica, semplice e buona che io ho trascritto nelle primissime pagine, dell’ormai famoso quadernetto.
Ingredienti per 15 persone:
1 kg di spaghetti
1 bel mazzetto di foglioline di mentuccia
2 spicchi a testa di aglio (io avevo degli spicchi molto grossi ed ho dimezzato la dose)
qb sale
1 kg di pomodoro pelato
ricotta infornata
olio
Pestate nel mortaio gli spicchi d’aglio degerminati con un po’ di sale e le foglioline di menta, ponete il pesto ottenuto in un largo tegame con un fondo d’olio; soffriggete fino ad imbiondire l’aglio, mescolando sempre per evitare che bruci. Aggiungete il pomodoro pelato e sminuzzatelo con un cucchiaio di legno, mescolate e fate cuocere a fuoco dolce fino a quando non si asciuga il sugo (mia suocera lascia il sugo più liquido, ma io preferisco prolungare la cottura e “me ne vado” come m’insegno memà…: la salsa è cotta quando passando il cucchiaio di legno all’interno della stessa, questa risulta compatta e divisa dal passaggio del cucchiaio)
Salate ed aggiustate l’acidità del pomodoro con una punta di zucchero.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e finite la cottura nel tegame con la salsa, fate insaporire qualche minuto, aggiungendo se necessario un paio di mestoli di acqua di cottura della pasta, soprattutto per grandi quantità è necessario.




17 Comments

  1. Prima di andare a dormire volevo dare un’occhiata e mi sono divertita tanto nel vederti intenta a fotografare il tuo capolavoro.
    Domani leggerò la ricetta con calma.
    Un dubbio: chi ti ha scattato la foto?
    Baci

  2. Lenny,
    :*
    buongiorno…la foto? me l’ha scattata mio congnato Angelo
    :*
    bacetti

    Silviottaaa,
    hai visto che biondona? poi considerando che il sole bacia i belli ahahahhaha, il biondo scintilla
    ahahaha
    ti lovvo
    :*

  3. questa ricetta è strepitosaaaaaaaaaa… per non parlare della bionda che spunta in foto….
    bravissima claaa come al solito…
    baci lalla
    buon sabato!

  4. adoro la menta… come la cucina profumatissima della tua terra!
    ti copio pure questa…
    anch’io ho il quadernino, anzi per essere precise ne ho due, quello vecchio, che è un caos, e uno nuovo riscritto per benino, ma sulla buona strada per diventare anche lui caotico!
    ciao bella wuagliona sicula
    ehehe pur’io parlo come mangio :o)

  5. Claudietta,
    ma quanto sei bella????
    La foto dell’avatar non ti rende giustizia, no, no!!!!

    Proprio a pranzo si parlava della menta, non ci impazzisco ma non l’ho mai assaggiata col pomodoro…bo’ cmq sto’ piattino di pasta mette voglia di provare!!! 🙂
    Un bacio e buona domenica!

  6. Lalla
    grazie sei adorabile, penserai male della tua concittadina, non mi sono dimenticata di tutte le delicatezze che hai nei miei confronti prestissimo rispondero a tutti i tuoi inviti
    bacetti Cla

    Valeria,
    mi piaciono le cose semplici, che nascondono delle potenzialità strepitose, mi piace annotare le ricette su un quaderno e poi andare a rifare la prima dopo…16 anni azz quanto sono ehmmm…cresciuta ?
    ahahaha
    Copia pure sono qua per questo; mi piace se parli come mangi è bello lasciare la giusta impressione di sè, mica una finta 😉
    ottantanni sono un gran bel traguardo e mi è sembrata una cosa carina organizzare una piccola festa a casa nostra, con mia suocera ho un buon rapporto, quando mi ha detto di darle del tu ha precisato “non chiamarmi mamma, perchè di mamma ce n’è una sola”
    come biasimarla?
    un bacetto stella di mare
    :*

    Pippi,
    grazie :*
    sono stata beccata, e si scoprono gli “altarini”

    JAJO,
    ciao! visto mi beccarono colta in fragranza di reato ahahaha

    Ciboulette,
    …ma il tuo nome qual’è? si può dire o sei in incognito?
    ahahaha
    maddai non sono assolutamente bella, quella è una controfigura 😀
    provala sta pasticedda buona è!

    Ot,
    :*
    a presto

    Marjlet,
    grazie, benvenuta
    ciao e a presto
    Cla

  7. ciao claudia! sono la comessa di marzia calzature,(carini) come promesso ho fatto una visitina.. belle foto e belle ricette…. magari prenderò spunto da tè!! di sicuro farò successo… ti farò sapere…. kiss vali

  8. Ariettaaaa
    ahahah, visto che cosa simpatica è venuta fuori?
    :*

    Valentina,
    ma ciao che bello che sei passata da qui sono contentissima
    :*
    un bacetto e aspetto i tuoi commenti sulle ricettine che prepari
    **************

  9. Ehi! finalmente ti rivedo quasi “di pirsona pirsonalmenti” dopo…quanti anni?…sicuramente tantissimi, ma il sorriso strepitoso è lo stesso…
    bacioni e buona giornata

    Monica

    P.S. Ieri sera stirando fino a notte “quasi” fonda mi sono imbambolata a seguire “Il tempo delle mele” su Sky…sì, lo so, è una cag…a pazzesca, ma io mi sono ricordata con CHI lo ho visto al cinema…
    E tu? ti ricordi?
    bacetti

  10. Monicaaaaa,
    ciao duciazza
    hai visto? la nascazza c’è sempre non ho fatto la plastica ahahah dai sono “quasi” la stessa ahahahahahah
    forse…
    Il tempo delle mele…già sento la canzone in testa eccome se mi ricordo è stato bellissimo!
    e poi dai noi eravomo perfettamente allineati con le vicende del film anche noi eravamo nel nostro tempo delle mele
    tantissimi baciotti
    Cla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *