rosso e verde al punto giusto

Credo di potere affermare che, infine, è arrivata, arrancando certo, ma qua è! La primavera, ‘st’annu, si sta facennu addisiari. Ho fatto una fatica che memoria non ricorda, perché anch’io arranco con gli strascichi dell’inverno, ma oggi finalmente, ho tolto il piumone e il pigiama pesante; è partita la macchina dei lavaggi a mano (sempre io sono) dei maglioni e di tutti gli indumenti che andranno riposti puliti per il prossimo inverno. Rinfreschi a parte, nei giorni della rinascita, mi sento di consigliarvi un contest, uno dove il premio in palio è la nostra salute, l’amore per noi stessi e il desiderio di approfondire il rapporto tra cibo e salute. Se volete, partecipare è semplice. Seguite le indicazioni pubblicate da Stella di sale, la quale fornisce anche una tabella con l’indicazione degli ingredienti vietati, quelli permessi ma non consigliati e infine quelli consigliati, legati a stretto giro alla prevenzione contro i tumori. Ogni mese è dedicato ad un ingrediente di stagione.

  Io partecipo con un piatto di pasta fatta in casa; maccheroni al ferretto (o busiati dalle nostre parti), realizzati con farina di rimacinato di grano duro e acqua, condite con piselli e fave fresche, erbe aromatiche e olio extra vergine d’oliva.
e voi con quale piatto partecipate?

Simil busiati  con fave e pesto di erbe aromatiche

Simil busiati  con fave e pesto di erbe aromatiche
per 8 cristiani
per la pasta:
500 g di farina di grano duro rimacinato
250 ml di acqua tiepida
per il pesto:
75 g di pomodori secchi sott’olio
35 g di uva sultanina
50 g di pinoli
un mazzetto di prezzemolo
un mazzetto di basilico
peperoncino a piacere
150 ml di vino bianco secco
3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
per il condimento:
2 scalogni
300 g di fave già sgusciate
160 g di piselli già sgusciati
50 ml di vino bianco
40 g di mandorle a lamelle tostate
olio extra vergine d’oliva

Se non avete la planetaria formate la fontana con la farina su una spianatoia, aggiungete poca acqua alla volta e realizzate una palla che porrete dentro un sacchetto per alimenti e poi in frigo per mezz’ora. Recuperate l’impasto e staccatene un pezzo che rullerete con le mani fino a realizzare un cilindro del diametro di 1 cm, da questo ricavate altri piccoli cilindri dello spessore di 4 mm. Ponete il piccolo cilindro di pasta sulla spianatoia con la farina, appoggiate un ferro da calza o uno stecchino nel senso della lunghezza e, con il palmo della mano strisciate la pasta sulla spianatoia con un movimento avanti e indietro finché la pasta si sarà allungata attorcigliandosi al ferro. Sfilate la pasta delicatamente e ponetela su un vassoio coperto da un canovaccio pulito e infarinato. Fate riposare in un luogo fresco e asciutto per un’ora.
Preparate il pesto frullando gli ingredienti, riducendoli in crema e mettete da parte. Scottate le fave e togliete la buccia che le ricopre; tritate gli scalogni, poneteli in un wok di ceramica con 3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva, stufate leggermente e aggiungete fave e piselli, sfumate con il vino e poi coprite con circa 250 ml di acqua, portate a cottura mescolando.  Togliete le verdure dal wok e mettetele da parte. Lessate la pasta in acqua bollente salata, ci vorranno pochi minuti, scolatela al dente dentro il wok unite il pesto e fluidificate con l’acqua di cottura della pasta, aggiungete le verdure, mescolate e impiattate decorando con le mandorle a lamelle.

50 Comments

  1. Qui la primavera cummare beddissima fa certi capricci…Io ho in serbo una ricettina strasemplice, la tua è da pauraaaaaaaaaa!Ah le busiate, che meraviglia…
    bacetti

    1. infatti giuiuzza ma le temperature si sono alzate da queste parti, le magliette con le maniche corte oramà sono a vista 🙂
      non vedo l'ora di vedere la tua ricettuzza :*
      Cla

  2. Ma che bella ricetta!!!! Che brava, io se penso solo al fatto di dover fare il cambio di stagione mi sento male….ma solo per la faticaccia che si fa!!! un bacione

    1. Olga la faticaccia è immane però ad un certo punto è necessaria per la sopravvivenza, con queste temperature anche solo "vedere" la lana mi viene 'u friddu ahahahah
      :*
      Cla

  3. Ottimo piatto,gustoso, cromaticamente perfetto! Bravissima e speriamo che questa primavera la smetta di prenderci in giro….!!!!!! Abbiamo voglia di soleeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!

  4. la ricetta mi piace tanto… ora devo solo aspettare che i baccelli di mio suocero siano pronti e via di ricetta!!!!

    la primavera qua fa la birbona… lunedì e ieri che eravamo a casa tempo bruttissimo! oggi che siamo a lavoro e a scuola un bel sole!!!! antipatica!!!!!!

    love love giulia :*****

  5. Questa ricetta mi piace proprio tanto!!!!Bella l'idea dei pomodori secchi abbinati alle fave e piselli. Qui ancora il tempo è un pò uggioso…ieri temporale nel pomeriggio, oggi invece guardo il sole dalla finestra dell'ufficio!

  6. Ciao bellissima, premetto che odio le catene di Sant'Antonio, ma se mi si chiede un blog splendido il tuo mi viene inevitabilmente in mente!Ecco il motivo per cui dovevo darti un premio!Passa a ritirarlo se ti va :*
    Un abbraccio!

  7. Ciao cara, anche noi abbiamo cominciato a sentire l'aria della primavera, i primi soli che scaldano e il profumo dell'erba tagliata e dei fiori freschi! La voglia di stare all'aperto è sempre di più, quindi passeggiate e giri in bicicletta non mancano di certo!
    buonissimo questo primo piatto! Una pasta fresca che prende meglio il sugo, condita con un pesto gustosissimo e delle verdure tipicamente primaverili!
    ci aspetti per pranzo?!?
    baci baci

  8. Ricetta strepitosa… se dovessi copiare tutte quelle che stai postando dovrei aprire un ristorante!!! E non è che non sia un mio sogno!….
    Ma questa mi sa davvero che sarà presto mia!
    Questo fine settimana so cosa cucinerò… mi sa che farò un pic-nic in giardino!!!
    E siccome credo che questo "giochino" con in palio la nostra salute sia una cosa strepitosa (anche lui) proverò a partecipare anche io!..
    Devo pensare cosa farò!!!!
    Grazie di esserci!

    nasinasi

    1. questo contest è troppo bello, approfittiamone!
      Bella l'idea del pic nic in giardino 🙂 magari con i mici che gironzolano attorno ahahahahah
      grazie a te :***
      Cla

  9. Ciao
    adoro la pasta fatta in casa, meglio ancora se la si accompagna con un condimento così particolare! E comunque mi hai ricordato che i miei ferri per la pasta sono lì che aspettano di essere usati!
    Complimenti e alla prossima
    Ale

  10. toc toc….volevo dirti che da Stella è pronto il pdf del Salutiamoci di maggio: fave e piselli. Sei pronta ora per partecipare a giugno? Ti aspettiamo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *