Scorzadarancia | #funkyprofessor_stagioni
175
single,single-post,postid-175,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
crumble-con-verdure-3

21 ott 2013 #funkyprofessor_stagioni

Non credo di avere mai celebrato, in maniera così chiara, la stagione dell’autunno. Mi fissai cu tuttu ‘st’arancione, i virdi, i gialli e i russi. Bello no? L’arancione è gioioso, chiassoso supportato dal giallo con le sue tonalità fino al rosso con macchie di verde qua e la. Il verde è vita; il verde c’è sempre, è rassicurante. E’ un colore vigile, sempre cu l’occhi sgriddati, aperti tipo “Arancia meccanica”, pifforza l’avi a teniri aperti l’occhi…è verde! E’ il colore di alcuni, quelli che non vanno a riposare quando altri non possono rinunciare al letargo. E’ la base, il sostegno, il leitmotiv, lo sfondo. Questa ricetta la dedico a Marco Zamperini, sposo di Ci_polla, alias Paola Sucato, che di verde si deve colorare. Una ricetta non cambia lo stato delle cose, come dice Irene, ma cucinare per qualcuno alleggerisce l’animo e avvicina con lo spirito e il cuore. Ciao Marco, mi spiace assai non averti conosciuto #funkyprofessor

teglia di verdure autunnali con crumble alle noci
difficoltà: facile
preparazione: un’ora
cottura: 40 minuti
calorie 416 kcal a porzione
per 6 cristiani
350 g di polpa di zucca
450 g di sedano rapa mondato (uno)
250 g di radicchio trevigiano (un cespo)
250 g di barbabietole rosse precotte
3 cipollotti
3 cm di zenzero fresco
6 g di semi di papavero
olio extra vergine d’oliva
per il crumble:
100 g di semola di rimacinato
100 g di farina di grano saraceno
120 g di burro freddo tagliato a dadini
30 g di noci (6)
30 g di parmigiano grattugiato
sale
pepe
coriandolo in polvere
foglioline di maggiorana
tagliate a dadini la polpa di zucca, il sedano rapa e le barbabietole, affettate i cipolloti e mettete tutto in una teglia di terracotta capiente, unta con due cucchiai d’olio (16 g), tagliate a listarelle il radicchio e unitelo alla dadolata, irrorate con altri due cucchiai d’olio (16 g) e il succo delle rape, grattugiate lo zenzero, unite i semi di papavero, salate, pepate, mescolate e mettete da parte.
Accendete il forno a 180°C; frullate le farine con il burro, il parmigiano, le noci spezzettate grossolanamente, il coriandolo e la maggiorana. Distribuite sulle verdure e infornate per 40 minuti.

22 Comments
  • Chiara DAcunto
    Posted at 09:19h, 21/10/13 Rispondi

    Adoro l'autunni per le verdure che ci regala e tu con questa ricetta mi hai ingolosita! Buona settimana!

    • scorzadm
      Posted at 09:55h, 21/10/13 Rispondi

      grazie Chiara
      buona settimana anche a te
      Cla

  • Elena
    Posted at 09:32h, 21/10/13 Rispondi

    :') mi ha fatto tanto pensare quello che è successo, tanto ho pensato a Paola.
    (e ora c'ho l'acquolina in bocca però.)

    • scorzadm
      Posted at 09:56h, 21/10/13 Rispondi

      sono eventi che turbano fino al midollo, sconvolgono la vita, in tutti i sensi
      grazie Elena :*
      baciuzzi
      Cla

  • anna the nice
    Posted at 09:40h, 21/10/13 Rispondi

    non pensavo che l'esperienza di Marco e Paola avrebbe sconvolto la mia vita in questo modo. Ho avuto modo di riflettere, condividere con lei il suo dolore, e anche imparare tanto, da lei, dalle sue figlie e da tutti gli amici. Conosco il calore del grande abbraccio che hanno ricevuto. Discreto e sincero. E da lontano le ho abbracciate anch'io.
    Brava Claudia, anche questo tuo post è discreto e sincero.-
    Un abbraccio anche a te.

    • scorzadm
      Posted at 10:02h, 21/10/13 Rispondi

      Anna, non ho conosciuto mai Paola fisicamente e non conoscevo nemmeno l'esistenza di questo suo splendido marito, ma il "nostro" lavoro ci lega assai, tu sei maestra, lo sai meglio di me.
      Una tragedia simile ti lascia un marchio e ti stringe alle persone a tre mandate. Come suggeriva Irene, lasciamo un abbraccio con una ricetta. Cuciniamo per le persone che amiamo, lo sappiamo fare con il cuore e, considerando che Marco è una persona che ama stare con gli amici e mangiare in compagnia ecco il mio abbraccio; una teglia di verdure da condividere con chi lo aspetta, ovunque sia.

  • rossella neri
    Posted at 10:06h, 21/10/13 Rispondi

    complimenti! non solo epr la ricetta che provo di sicuro, ma anche per la foto che fa venire l'acquolina 😉

  • l'albero della carambola
    Posted at 11:21h, 21/10/13 Rispondi

    Mi sono commossa…
    un abbraccio
    simo

  • Manuela e Silvia
    Posted at 13:01h, 21/10/13 Rispondi

    Questo è proprio il genere di preparazioni che vanno per la maggiore nella nostra cucina in questo periodo!
    Tante buone verdure di stagione, formaggio e semi croccanti per un bel crumble.
    Un bacione
    PS. eh si…cari buoni fichi….qui nulla :-(

  • Roberta Morasco
    Posted at 13:41h, 21/10/13 Rispondi

    Adoro questo post Claudia, ci sono mille emozioni qui dentro..
    Questo piatto mi piace tantissimo, adoro le verdure, adoro questi colori e il tuo crumble di noci…
    Ma mi ha commosso il tuo bel pensiero per il marito di Paola..io non la conosco di persona, seguo il suo blog e come tanti altri ho seguito con tanto dispiacere quello che le è successo…
    Mi unisco al tuo pensiero Claudia…
    Un abbraccio, Roberta

    • scorzadm
      Posted at 16:05h, 21/10/13 Rispondi

      grazie Roberta,
      neanch'io conosco direttamente Paola, ma nella rete non significa nulla. Siamo tutti attoniti
      grazie
      :*
      Cla

  • VicainCucina
    Posted at 13:58h, 21/10/13 Rispondi

    belle foto Claudia… ma la ricettina è ancora più interessante, perché le verdure così le mangerebbero persino i bimbi, molto saporito ♥

  • Sonia
    Posted at 16:06h, 21/10/13 Rispondi

    Claudiù, ti abbraccio gioia mia!

  • Lara Bianchini
    Posted at 14:10h, 22/10/13 Rispondi

    Favolosa questa teglia, si mangia con gli occhi

  • Patty Patty
    Posted at 15:07h, 22/10/13 Rispondi

    Claudia, pur non conoscendo Paola anche io sono rimasta colpita dall'accaduto. Non serve conoscere le persone per sapere quanto dolore provocano certi tristi incidenti e quanto condizionano la nostra vita… mi piace la discrezione e la sensibilità del tuo post… mi sono commossa…. Ti abbraccio forte forte…
    PS La ricetta è deliziosa…

    • scorzadm
      Posted at 18:01h, 28/11/13 Rispondi

      grazie gioia, momento tristissimo
      :*
      Cla

Post A Comment