Torta di mele al calvados


Mi mantengo sul semplice che ne pensate? magari ancora per una volta 😉
questa ricetta è desunta dal Sale&Pepe di novembre del 2001. A mio modesto parere è chiummusedda, leggi pesantuccia, poco soffice, comunque i gusti sono gusti quindi…domattina la farò tastare agli assaggiatori ufficiali, ai quali chiederò di essere sinceri e di lasciare un commento, così poi faremo una statistica ahahah!

ingredienti per il ripieno:
800 g di mele golden
20 g di burro
50 g di zucchero
25 g di calvados
la punta di un cucchiaino di cannella in polvere

per l’impasto:
2 uova
180 g di farina 00
50 g di zucchero
2/3 di bustina di lievito vanigliato
90 g di burro fuso
4 cucchiai di latte
un pizzico di sale
la scorza grattugiata di 1/2 limone ( io ho grattugiato tutta la scorza, a me me piace)
zucchero semolato per guarnire

Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e trasferite a cuocere metà, in una padella larga, con il burro e zucchero. Copritele per qualche minuto affinchè si crei un po di vapore, poi levatelo e fate saltare le melefinchè avranno assorbito tutto il liquido e tenderanno a caramellare. Irrorate con il calvados, spegnete e frullate con la cannella. Fate intiepidire.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, il sale, la scorza del limone finchè non saranno chiare e spumose; poi iniziate ad aggiungere la farina con il lievito setacciati, alternando con il burro fuso, il latte e il frullato di mele: alla fine avrete ottenuto una pastella densa. Versate l’impasto in una tortiera da 24 cm foderata con carta forno bagnata e strizzata, livellatelo e disponete a raggiera gli spicchi di mele rimasti, lasciando il drso dello spicchio fuori dall’impasto. cuocete la torta in forno caldo a 180°C per circa 45 minuti. A cottura ultimata sformatela, fatela intiepidire e cospargete con lo zucchero semolato.


28 Comments

  1. La mele al calvados di Normandia…e molto buona..Anche io inparo l’italiano con te. E mi fa molto piacere…Sono di Toscana e la mia mamma e Siciliana ( Agrigento )Ti piglio una parte di dolce e ti saluto..Baci, baci

  2. Ahahah chiummusedda..grande Cla!!!
    Però se è così aspetto un’altra ricetta ;-))
    Perchè ne hai un’altra vero? 😉

  3. Ele,
    sei molto dolce, molto più della torta, mi piace questo gemellaggio italiafrancia
    un bacio a te, buona giornata
    :*
    Cla

    Mamà,
    hai visto che le cose che mi regali alla fin fine vengono fuori?, lo strofinaccio di lino grezzo 😉
    bacetti
    Cla

    Lory,
    ahahah, ne posterò un’altra ma tra un po’ mi devo arripiagghiare.
    un bacetto
    Cla

    13 marzo, 2008 10:02
    Elimina

  4. Gnam.. ne mangerei ORA una bella fetta! Sai da quant’è che dico “ora mi faccio una super torta di mele”? Saranno due mesi ma alla fine, la voglia mi manca sempre un pò!..
    Ora rosico xè tu l’hai fatta ed io non la posso assaggiare!!! ^_^
    Baci baciuzzi..

  5. E noi da bravi assaggiatori ufficiali puntuali e ligi al nostro dovere… commentiamo!
    Che dolce inizio di giornata! Complimenti per la torta e per i muffin al panettone, un’idea geniale e gustosissima!

    Lavy&Fabio

    (P.S. la torta di mele non ci è sembrata affatto “chiummusedda” 🙂 )

  6. Sere, bella:*
    la primavera ti ha già acchiappato?, non hai voglia di spignattare?
    non disperare fottitene, tornerà come è andata, mi sa che mi dovrò organizzare per spedire cibo deperibile nell’arco di poche ore farlo arrivare dove più necessita, solo per un dare un dolcino in una giornata amarognola
    :*

    Lavinia e Fabio,
    sono contenta che vi siano piaciuti i dolcetti di oggi, l’idea dei muffin non è mia, domani li posterò con il nome della loro ideatrice.
    baci

    Monique,
    è bella vero? io mi faccio prendere sempre dall’aspetto estetico, mi acchiappa sempre una cosa bella!
    allunga pure la mano
    :*

  7. Gigina mia ma che chiummussedda…è trrroppo(per dirla alla palermitana) buona anzi bbuona(sempre in stile panormita)!
    Qua l’unica chiummusedda sono io che a forza di mangiare le tue delizie sto diventando “Teresina” (leggasi cicciotella)
    Ti voglio bene 😉
    Gigina ruoterella.

  8. 🙂
    gigina bella bella, iniziatrice di questo blog, sai che quando dirai basta io non porterò più niente per non varti venire la voglia, come per il cioccolato…ma nel frattempo mangia che devi crescere
    bacetti giggiolosi
    Cla

  9. beata ignoranza (la mia)…cus’el al calvados (che cos’è codesto calvados in dialetto modenese 😉 ) Presumo un liquore visto che leggo “irrorare” uhmmmmm….
    cmq pesante o non pesante, chiummusedda o non chiummusedda(da me sarebbe tamugna, elga può confermare ;-)) a me la signorina torta sembra piuttosto belloccia 😀
    baciotti!

  10. Fragolina bella,
    grazie verrò a sbirciare da te :*
    Cla

    Arietta,
    il calvados è un liquore alle mele, manco a dirlo neanch’io ero a conoscenza di codesto liquorino era in un’altra ricetta di torta alle mele, allora avevo subdorato che fosse un liquore e per non sapere nè leggere e nè scrivere sono andata in una bottiglieria e ho chiesto una bottiglia di calvados con una nochalance incredibile! credevano che io sapessi invece non sapevo una beneamata
    baciuzzi
    Cla
    🙂

    Salsa…ma hai visto come sono fatta brava con i prodotti di stagione?
    :*
    un bacetto
    Cla

  11. Ma quante cose imparo da te, AMIKETTA MIA!!! Immagino la scena in bottiglieria…:)))))))))) voglio andare anch’io a comprare questo liquore!
    baci e_a

  12. Amiketta ma che ti devo insegnare io?
    ma che dici? comunque il tono, entrando in bottiglieria è quello tipico nostro dei tuttologi, hai presente no?
    ahahah
    un bacetto alle mele
    Cla

  13. Chiummusedda ma bbona aggiungo, l’ho mangiata in Normandia e la servono con una ciotolina di creme freche (panna acida). Volevo proprio farla anch’io ho tre mele che mi guardano nel cestino…Ciao

  14. Ciao Sandra,
    ma quale onore per me averti tra queste pagine 🙂
    da Flair a scorza d’arancia ummh 😉
    grazie molte questa tortina qui andrebbe per me, alleggerita, rendendola un tantinello più soffice…suggerimenti?
    :*
    Cla

  15. Cara Claudia, ho appena gustato la tua torta di mele al calvados senza calvados (che sfortuna,l’avevo finito giusto ieri sera ;-)), ma aromatizzata al brandy, quello invece in dispensa ce l’avevo…. buona buona e ancora buona, con quelle belle fette di mela croccantine e la pasta mobbida mobbida, come diresti tu… quanto alla sofficità, non credo debba essere una caratteristica della torta di mele, il dolce casalingo per eccellenza, che per quanto uno sbatta uova e zucchero e burro all’infinito, o aggiunga albumi a neve pregando che poi non smontino, rimane comunque la presenza della mela, che ha il suo bel peso, e non aiuta l’impasto ad elevarsi più di tanto!!! Quindi, carissima, per me questa torta è magnifica così, non le manca proprio niente, lasciamo l’obbligo di essere soffice al pandoro…!!! Un bacione da Francesca

  16. Francesca,
    sono felice che ti sia piaciuta e concordo con te che la torta di mele, non c’è nulla da fare un po’ chiummusetta deve esserlo
    😉
    grazie per aver lasciato una testimonianza, mi ha fatto un immenso piacere
    grazie ***
    cla

  17. Ti ringrazio moltissimo per essere tra le poche autrici di blog a stare attenta ai messaggi dei loro fans, anche quando i commenti non si riferiscono all’ultimo post, ma magari ad uno vecchio di due anni… la mia esplorazione dei blog di cucina è iniziata da circa 3 settimane, ma un’ideina comincio già a farmela… al contrario di altri tu non te la tiri!!! oppure trovi il tempo per seguire il tuo blog al meglio, mettiamola così, più innocentemente… lunga vita a scorza d’arancia ed un bacio da frenci e alessia che è la mia bimba nella foto… alla prossima, ciao claudia

  18. Ahahahah, no, no Francesca, io ringrazio te
    per queste parole che mi rincuorano e mi riscaldano :*
    Questo mondo mi ha preso poco più di un anno fa, e mi aveva entusiasmato davvero molto, ma dopo un po’ ho perso quello slancio iniziale per la moltitudine di persone che navigano sulla rete senza argomenti, al di là delle ricette proposte ovviamente…
    ogni volta che pubblico una ricetta, dico espressamente che non sono una cuoca e che la ricetta l’ho copiata (e dove), non apporto un valore aggiunto come fanno altre blogger cuoche per davvero. Però mi piace lasciare la mia testimonianza dicendo di questo o quello che faccio e se ne vale la pena farlo 🙂
    Quanto ai commenti, odio quando non mi rispondono ad un commento, io ripasso per leggere la risposta, mica scrivo tanto per scrivere… non posso quindi che comportarmi di conseguenza 😉
    Io non me la tiro, perchè non ho niente da “tirare” ahahahah
    Quando non ho niente da dire, non dico, e non mi affanno come facevo qualche tempo fa, a pubblicare assolutamentre qualcosa, diventa una schiavitù assurda, ho quindi deciso che il blog deve essere un piacere mica uno sforzo!
    Grazie quindi di cuore per questi tuoi commenti VERI, grazie per avermi scelto, ti farò compagnia e tu ne farai a me
    un bacio grande ad Alessia che è una bimba stupenda
    ed uno speciale per te
    *
    cla

  19. è proprio il mio destino trovare persone care attraverso internet (una di queste l’ho anche sposata), si vede che è il mio elemento… adesso, alla luce di quanto hai appena scritto, non sentirti obbligata a rispondermi (con te non mi offendo) sennò qui ti occupo tutto lo spazio e vado a coprire la torta di mele…;-)…a proposito, ieri sera l’ho rifatta e stamattina l’ho portata in ufficio per il rinfresco di addio di una mia collega che va in maternità… inutile dire che è piaciuta moltissimo!! Un bacio con lo schiocco, a prestissimo

  20. Favoloso! hai trovato l’amore attraverso internet! allora davvero le favole esistono!!!!
    😉
    lo spazio qui è solo per noi due 😉
    è veramente raro che qualcuno arrivi a commentare una ricetta “datata” e poi che ci frega? 🙂
    mi sa che sta torta la devo rifare mi stai facendo venire la voglia
    :*
    a presto
    ciao Francesca***
    Cla
    non dimenticare il bacino ad Alessia
    ***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *