Scorzadarancia | è arrivato!
67
single,single-post,postid-67,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
cacio-e-pepe-2

03 dic 2014 è arrivato!

E’ arrivato il mio Look Touch Taste, posso macinare quello che voglio, il sale, e tutte le spezie del mondo, facilissimo da usare, da smontare, caricare e rimontare con il “magico ripieno”. Come dicevo qui e come si vede dalla foto, il macina spezie ha un alloggiamento per raccogliere la spezia macinata e poi distribuirla dove si vuole, in più ha un tappo che richiude il dispositivo evitando di “seminare” qua e là. Vi ricordo che per vincere un set di Look Touch Taste dovete andare sulla pagina facebook di finum e cliccare mi piace poi curriti nel post precedente e lasciate un commento che poi vi sorteggio tutti con random.org 

Ho voluto farvi vedere il funzionamento di questo macina spezie e la prima ricetta che mi venne in mente fu la classica cacio e pepe. Ho seguito i consigli del maestro Sergio Maria Teutonico qui utilizzando però degli spaghetti grossi ruvidi, tonnarelli non ne avevo, chef!
Lo chef Sergio Maria Teutonico consiglia per 4 persone 
400 g di pasta
100 g di pecorino romano 
pepe nero macinato 
sale 

 in una ciotola abbastanza capiente, grattugiate il pecorino e macinate il pepe; la quantità di pepe dovrete deciderla voi, dipende dai vostri gusti ma ovviamente, almeno per me, deve essere abbondante.

 mescolate gli ingredienti e cuocete la pasta in abbondante acqua salata; unite al mix di pepe e pecorino mezzo mestolo scarso di acqua di cottura della pasta,  mescolate per realizzare la cremina che poi vi servirà per condire la pasta, il maestro consiglia di usarne poca per evitare che il formaggio si sciolga per poi ricompattarsi in una mappazza o in colla per manifesti (non ha detto proprio così ma il concetto quello è).
Prelevate la pasta al dente, non completamente scolata e versatela sul condimento mescolando molto velocemente, impiattate e  servite subito (subito per carità).

9 Comments
  • Sergio Maria Teutonico
    Posted at 15:34h, 03/12/14 Rispondi

    Grazie del pensiero, sono certo che tu li abbia fatti meglio di me 😀
    SMT

  • Patty Patty
    Posted at 17:42h, 03/12/14 Rispondi

    Teutonico è il mentore di mio marito…. sono deliziosi!!!!! Un bascione bedda!!

  • Arianna Frasca
    Posted at 15:19h, 04/12/14 Rispondi

    Wow. Fichissimo!!! Corro a partecipare!

  • Lemon Blu
    Posted at 22:51h, 04/12/14 Rispondi

    Anche se non lo vinco questa versione la provo!!! 😉
    baci, Annalisa

  • Scorzadarancia | finum® e io: tortine di mele e pimento
    Posted at 16:03h, 11/12/16 Rispondi

    […] La Germania è ritornata in Sicilia, affacciandosi sul mediterraneo direttamente a casa mia, in questa timida primavera illuminata  da un sole splapito. No certo non è una novità, ‘u sacciu, ma voglio catturare la vostra attenzione raccontandovi la novità, finum® e io:  vi faccio talìare i congegni a marchio finum®. Un’azienda che produce una vasta gamma di prodotti per il the e per il caffè ma non solo, come ho avuto modo di cuntarvi qui.  […]

Post A Comment