ma che cos’è?

@font-face {
font-family: “Cambria”;
}p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 10pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }

una frittata di pasta, al forno? Un plum cake di pasta? Uno sformato di quelli chiummusi tipici siciliani? Ma-che-cosa-è-? Ma-che-ne-sooo! Quando devi preparare una pasta che non sia la solita pasta, quando devi stuzzicare l’olfatto, la vista e la gola, una cosa te la devi ingegnare. E questa pasticedda risponde a tutte le caratteristiche sopraelencate; dal forno arriva un ciuavuru che si diffonde per tutta la casa, quando la vedi, ti smorca ‘u pititto e quando l’assaggi…dovete proprio provarla!
In definitiva penso che sia una fantasia IN mezze maniche rigate al ciavuru di maggiorana

per 4 cristiani
200 g di mezze maniche
100  g di prosciutto cotto
150 g di funghi champignon
3 uova
50 g di parmigiano grattugiato
100 g di panna fresca
50 ml di vino bianco seco
3 rametti di maggiorana
50 g di burro
sale e pepe
olio

 sgusciate 2 uova e un tuorlo in una terrina, unite il parmigiano, la panna, un po’ di sale e una macinata di pepe. Sbattete per amalgamare, con una frusta a fili. Montate a neve l’albume rimasto e mettetelo da parte.Tritate grossolanamente i funghi, saltateli in padella con un cucchiaio d’olio e sfumateli subito con il vino, alzate la fiamma e portate a cottura; salate e aggiungetele le foglioline di maggiorana. Tritate grossolanamente il prosciutto.
Portate a bollore abbondante acqua salata, cuocete la pasta 10 minuti anzichè 14 come indicato sulla confezione, scolatela e mettetetela in una scodella con il burro a pezzetti, unite i funghi, il prosciutto, le uova e in ultimo l’albume montato a neve…come per le frittate al forno 😉 mescolate ben bene. Foderate con un foglio di carta forno uno stampo da plum cake, pennellatelo con dell’olio e versate metà della pasta, distribuite la mozzarella tagliata a dadini e coprite con la pasta rimanente. sbattete la teglia per eliminare l’aria e infornate a 200°C per 20-30 minuti. Sfornate e fate intiepidire qualche minuto. Servite la pasta su un piatto da portata, tagliandola a fette.
dimmelo tu che cos’è!

22 Comments

  1. Ma come sapevi che avevo del prosciutto cotto da consumare????? Una bontà ecco che cos'è!!! Se continui così non ti sto più dietro…… Brava bedda…….. Baci

  2. uh!!! troppo mi piace questo…"short-sleeve-cake" ah ah ah!!!
    copio e realizzo al più presto!!!
    ah la torta di mele un successo fu, la posto sabato!
    baciuzzi
    dida

  3. Claudia, ma ti pare che mi fai venir voglia di pasta al forno alle 7 di mattina? E poi mi hai fatto venir voglia di primavera e picnic. Questo pasta-cake sarebbe perfetto.
    Baci bella

  4. Dimmelo tu cos'è ! "quello che ancora ci manca, quello che ancora non c'è"
    Qui non manca proprio niente, mi sembra, c'è tutto quello che serve per farmi miagolare di fame alle 10.00 di mattina con davanti ancora un giorno lungo lungo di lavoro prima di rilassarmi davanti a un piatto degno.
    E brava che sei 😉 Però ti perdono, in cambio di una fettona di pastacake-plumcakedipasta-frittatadipasta-ocomediavolicchiosipuòchiamare ! I want it

  5. ho preso tre chili guardando il monitor.
    purtroppo i dei miei amatissimi funghi ho scoperto di essere allergica, pertanto guardo questo sformato di pasta "alla boscaiola" con l'acquolina e tanta invidia per chi può..

    :*

    grazie sempre per le visite..
    lo sai che per me sei la più cara..

    baci baci

    vale

  6. 'a Cla' ma che bella idea! ma sai che esattamente lo stesso stampo?? quidni ti copio l'idea e lla prox cena lo faccio uguale!!! 😀
    bravissima!

  7. Federica De Prezzo,
    ahahhahah grazie molte
    🙂
    cla

    Paola,
    ahahahahah alla fine è un gratin del riciclo ci s'infila ciò che si ha a disposizione nel frigo 😉
    grazie dolcezza *
    cla***

    colombina,
    ti ringrazio 😉
    *
    cla

    Cinzia,
    😀
    la fame è il miglior condimento ahahahah
    *
    cla

    Cristina,
    eloso! è una cattiveria ***
    ahahahah
    *
    cla

    Dida70,
    ahahahah massì una pasta al forno in una tegliettta piccola questo è!
    ahahahah
    devo venire a vedere la toTTa
    contenta sono***
    cla

    Mirtilla,
    😉
    grazie bedda *
    cla

    Erica,
    ahahahah grazie *
    cla

    Edda,
    ahahahah in effetti la pasta al forno fa sbavare sempre almeno a me ahahahah ***
    cla

    Alex,
    ahahahah vero è al prossimo picnic ce la portiamo ahahahah ***
    love
    cla

    Marilì di GustoShop,
    ahahahah già alla fine si può mettere ciò che si vuole no?
    grazie *
    cla

    Saretta,
    occhei chiamiamolo anche timballo è perfetto ahahahah ****
    cla

    piccoLINA,
    😀 grazie *
    cla

    Vale,
    li sopprimiamo i funghi bedda ci mettiamo un'altra cosa io avevo quetse cose come dire in scadenza? ahahahahah
    ***
    cla
    piesse:pregosempre, mi commuovo e ti loVVo ***

    Daphne,
    ahahahahah in effetti quando è pronto…
    ****
    cla

    zagara,
    grazie bedda *
    cla

    Gio,
    occheiiiii ahahahah ***
    cla

  8. Ciao mia cara !!
    cosa mi combini anche i plum cake di pasta !?
    ah ah..
    Un bel sformato che sarà buono anche freddo.
    Sai ho fatto la tua torta di mele alla crema di limoncello….complimenti a sfare….
    ma con il mio forno nuovo era un pò asciuttina(come avevi pronosticato di stare attente) ma io ho risolto subito bagnandola con la crema di limoncello una raffinatezza !!
    Grazie alla mia scorza ho fatto una bellissima figura è piaciuta a tutti (avevo gente a cena sabato scorso).
    Un bacione forte alla mia vulcanica amica virtuale e grazie ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *