Scorzadarancia | nostalgia canaglia, panini di cena e cuddura ccu l’ova
227
single,single-post,postid-227,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
panini-di-cena-e-cuddura_2

28 mar 2013 nostalgia canaglia, panini di cena e cuddura ccu l’ova

non canto, non canto, non canto, non canto! Mi lastimo e basta sarà l’età…boh non saprei ma certe volte tornerei indietro di 30 anni, per guardare con occhi diversi il periodo in cui avevo 13_14  anni. Ora, voi non potete sentire il ciavuru che si sta sprigionando in casa mia adesso, e questo stesso profumo mi riporta indietro di tutti questi anni, quando ero una ragazzina. Il ciavuru è quello della Santa Pasqua messinese.
cuddura ccu l’ova e panini di cena. Questo è quello che racconta Wikipedia: “Il pane di cena (o panino di cena) è un tipo di pane dolce prodotto tipicamente nella Sicilia orientale, e in particolar modo a Messina, legato per tradizione ai rituali tipici del Giovedì Santo[1], ma ormai comunemente prodotto durante tutto l’anno.”
La cuddura, tipicamente viene realizzata in più parti della Sicilia con una ricetta biscottosa. Io ho ricordi legati al panificio del mio quartiere che le faceva con l’impasto del panino di cena; figghioli ve lo devo dire,  addentando un panuzzo tornai indietro di trent’anni, chiudennu l’occhi c’eramo io, me frati Fabiolino, me matri Silvanedda e puru me patri, Ninuzzo. Ciavuru e sapore intensificano i ricordi lo disse Proust e lo sottoscrivo pure io. Buona Pasqua da me ca’ fussi io.

per 4 cuddure e 3 panini di cena
poolish
150 g di farina Manitoba
120 g di acqua tiepida
un cucchiaino raso di zucchero
5 g di lievito
in una ciotola mettete la farina, lo zucchero e il lievito sbriciolato, versate poco alla volta l’acqua e impastate gli ingredienti con la punta delle dita. Otterrete un blob molliccio che coprirete con un canovaccio e porrete nel forno spento con la luce accesa per almeno mezz’ora.

Trascorsa la mezz’ora preparate questi ingredienti per l’impasto:
160 g di farina Manitoba
310 g di farina 00
220 g di acqua tiepida
70 g di zucchero
1/2 cucchiaino di un mix di spezie ( le vendono già mixate: cannella, zucchero a velo, pepe nero, coriandolo, noce moscata, rosmarino, vaniglia)
100 g di strutto
10 g di sale
un uovo
un cucchiaio di latte
semi di sesamo
4 uova sode
Nella planetaria ponete tutta la farina, lo zucchero, lo strutto a pezzetti, le spezie e il poolish. Azionate la macchina al minimo e cominciate a mescolare con il gancio. Unite l’acqua, poco alla volta e infine il sale, lasciate lavorare la macchina fino a quando l’impasto s’incorda attorno al gancio ma non del tutto perché rimarrà umido e appiccicato alle pareti del bicchiere dell’impastatrice. Infarinate il piano di lavoro, versate l’impasto e, con una spolverata di farina, stendetelo leggermente, ripiegatelo e ponetelo in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio. Dopo la lievitazione rimettete l’impasto sulla spianatoia infarinata, allargatelo con la punta delle dita e poi tirate un lembo verso l’alto e ripiegatelo verso il centro, fate lo stesso con i tre lati rimasti, girate le piegature verso il basso e fate lievitare coperto, ancora mezz’ora. Tagliate 7 porzioni di impasto da circa 150 g l’uno, vi resterà un pezzetto di impasto, dividerete in 8 pezzetti arrotolateli realizzando dei salsicciotti che fermeranno le uova. Sbattete l’uovo con il latte, con un pennello spennellate il panetto, incrociate i salsicciotti sull’uovo sodo, spennellate anche questi e poi spargete con i semi di sesamo. Su gli altri panuzzi realizzate un taglio al centro dopo averli schiacciati leggermente poneteli su una teglia foderata con carta forno, fate riposare ancora un quarto d’ora e poi infornate in forno caldo a 200°C per circa 20 minuti.

30 Comments
  • clara - ladri di ricette
    Posted at 09:41h, 28/03/13 Rispondi

    Tesoro come la capisco questa nostalgia! I panini di cena significano anche per me Messina, i nonni, l'adolescenza…lacrimuccia!
    Ti abbraccio. Buona Pasqua.

    • scorzadm
      Posted at 11:53h, 28/03/13 Rispondi

      :* ti abbraccio forte pure io :*
      auguri bedda mia
      grazie
      Cla

  • La Fra
    Posted at 09:42h, 28/03/13 Rispondi

    Ahhhhhhhhhhh u ciavuru arruau magari cca a Milano!!
    La cuddura cu l'ova è una cosa che ricordo pure io quando da piccola andavamo a Messina. E poi le ho rifatte a casa qualche anno fa.
    Ma chisti panini di cena non li conosco… devo chiedere a mia mamma e poi ti faccio sapere… Che bellezza… spero di riuscire a tornare a Messina quest'estate! <3

    • scorzadm
      Posted at 11:54h, 28/03/13 Rispondi

      fammi sapere beddazza :*
      baciuzzi alla mamà
      love
      Cla

  • Lara Bianchini
    Posted at 09:54h, 28/03/13 Rispondi

    mamma Cla, che meravigliosi. Non mi riportano da nessuna parte perché da noi non ci sono, però quasi quasi li proverei e inizierei a copiare sta tradizione che visti spezzati sembrano essere un piccolo scalino per raggiungere alte vette di sofficità celestiale… Buona Pasqua anche a te

    • scorzadm
      Posted at 11:55h, 28/03/13 Rispondi

      sono veramente soffici :)
      grazie bedda un baciuzzo
      e auguri
      Cla

  • Milady
    Posted at 11:07h, 28/03/13 Rispondi

    non conoscevo i panini di cena,ma mi piaciunu… chiederò lumi… le spezie quali sarebbero?

    • scorzadm
      Posted at 11:55h, 28/03/13 Rispondi

      il mix di spezie le ho comprate già pronte le ho segnate negli ingredienti bedda mia
      grazie
      Cla

  • Loredana
    Posted at 11:20h, 28/03/13 Rispondi

    Il potere evocativo dei sapori e degli odori è qualcosa di incredibile, non conoscevo questi pani, ma mi verrebbe la voglia di dare un morso a quell'impasto soffice e fragrante.

    Buona Pasqua :)

  • Vale@Lattealcioccolato
    Posted at 11:34h, 28/03/13 Rispondi

    Adoro leggerti 😀
    E adoro questi panini *_*

  • serena
    Posted at 11:37h, 28/03/13 Rispondi

    Io con un marito siculo che mi ritrovo… con conoscevo questa ricetta e mi piace molto….

  • l'albero della carambola
    Posted at 12:14h, 28/03/13 Rispondi

    Mamma mia che meraviglia! Stasera io e Sonia ci troviamo da me a impastare le colombe (aiuto!) e mi sa che potrei proporre anche questi sofficissimi panini: sono così invitanti…Un bacione cara e buona pasqua!!!!
    simo

    • scorzadm
      Posted at 13:52h, 28/03/13 Rispondi

      uddiu, doppi auguri allora buon impasto e che la pazienza sia con voi.
      ti abbraccio gioia mia Auguri :*
      Cla

  • Martina
    Posted at 15:56h, 28/03/13 Rispondi

    davvero bellissimi!! ti piacerebbe partecipare con questa ricetta (o con altre) alla mia raccolta? :)
    http://lamponietulipani.blogspot.it/p/blog-page_25.html
    Ti aspetto!

  • Sonia
    Posted at 16:43h, 28/03/13 Rispondi

    ti la fidi a cucinari eh nicarè?!? e ti la fidi si!! io manco me li ricordo più ormai…magari magari li provo senza glutine..boh…vediamo se ci riesco…m'arricriavu cu stu post 😉 buona Pasqua beddazza :-X

  • Animula
    Posted at 22:59h, 28/03/13 Rispondi

    Cara Claudia,
    post bellissimo. Noooo! che hai capito? Non per la ricetta! Ma perché l'hai intitolato ad Albano e lo hai chiuso con Proust!!!!
    Ma come si può fare meglio? Pensavo che dopo "Cuore e batticuore" (remember?)la vetta fosse stata raggiunta, ma tu sei vermante postmoderna!!!!
    Adoro.
    A parte l'isgherzo, per me la Pasqua significa casa della nonna, Trapani, processione dei misteri, i canti, le bande, tutta la città per strada, la cera di mille candele per terra, le notti umide e le soste nei bar per chiacchierare e bere qualcsa di caldo.
    Ti auguro una bellissima Pasqua, e se hai un minuto ti vorrei camurriare per un'informazione: ti posso scrivere?
    Baci
    A.

  • angela
    Posted at 12:20h, 29/03/13 Rispondi

    Claudia,
    con la nostalgia di casa sfondi una porta aperta!
    Ahi chi duluri!
    Ahi che lammico (almeno così lo chiamava mia nonna)!
    In questo momento non so che pagherei per poter addentare il tuo panino (non tanto piccolo in realtà) di cena…sfidando tutte le mie intolleranze!
    Nessun duluri i panza mi tratterrebbe …la lontananza mi viene in aiuto.
    Perché non resisterei lo giuro!
    Non so se faccio in tempo a preparare la mia cuddura di frolla, versione "senza" …ci provo…troppo desiderio mi hai fatto venire! Mannaia…
    Buona Pasqua …mangiatene un pezzo per me…ciao. Angela

  • Anonimo
    Posted at 14:21h, 29/03/13 Rispondi

    Che ricordi!!! Il panino di cena…non so ormai da quanto tempo non ne mangio uno!
    Un blog, un libro e chissà quante altre cose magnifiche hai fatto…questo mi fa capire che ne è passato di tempo da quando ci siam viste a Messina l'ultima volta!
    Bentrovata cara…

    (Rosaria)

  • Anonimo
    Posted at 15:32h, 29/03/13 Rispondi

    Make a list of your nutrition chart involving juice and fruits at the top followed by green vegetables
    and milk products. The reason this is important is because you will
    have a stronger knowledge base and bag of tricks to keep
    you going on the rougher days. ' Being physically active can promote good mental health and help you to manage stress, anxiety and depression.

    Feel free to visit my site … women fitness tips abs

  • elisabetta pendola
    Posted at 15:53h, 29/03/13 Rispondi

    che bellini e sofficiosi!

  • celeste
    Posted at 14:23h, 30/03/13 Rispondi

    Ma il mio commento dov'è finito? :( Ero sicura che ci fosse… comunque che succede se uno addenta l'uovo con tutto il guscio? :)
    Bellissima Clà! Buona Pasqua e un abbracciuzzo

    • scorzadm
      Posted at 17:09h, 02/05/13 Rispondi

      succede che… ma che deve succedere? ahahahah *
      baciuzzi
      Cla

  • Patty Patty
    Posted at 10:28h, 02/04/13 Rispondi

    Beddazza passo solo ora, perchè solo ora ho il tempo di sedermi un momentino (e spero che duri di più di un momentino!!). Che belli sti paninetti, non li conoscevo… La cosa più bella delle festività è che gli odori che sprigionano le nostre cucine ci fanno tornare bambini! Le tue foto mi piacciono da morire!
    Un bascione Claudiè!!!

    • scorzadm
      Posted at 17:08h, 02/05/13 Rispondi

      vero, hai detto la cosa che aleggiava nella mia mente senza palesarsi… l'hai fatto tu :*
      baciuzzi
      Cla

  • elisabetta pendola
    Posted at 16:42h, 02/05/13 Rispondi

    tesoro ma in sicilia mettete sempre i semini di sesamo sul pane vero? :*

Post A Comment