Scipione o Caronte in estate portano solo buoni frutti

come le melanzane…
pure sbattute al muro me le mangerei, e perché no? Magari condite con un filo d’olio buono e un trito d’agghia e basilicò! Questo condimento per la pasta me lo cuntò ‘na volta me cugnata Antonella, ero da picca maritata. Ora io vi cuntu comu aviti a fari:

Pesto di melanzane
per 4 cristiani:
uno spicchio d’aglio
80 g di olio extra vergine d’oliva
due melanzane nere circa 700 g
10 foglie di basilico

ricotta salata
sale
pepe

 La sera prima mettete l’aglio dentro un vasetto con l’olio, chiudete con un tappo e fate riposare tutta la notte. Il giorno dopo pelate parzialmente le melanzane dopo aver tolto il picciolo e averle lavate ed asciugate. Tagliatele a cubetti non troppo piccoli e ponetele dentro un colapasta con il  sale, per fare perdere l’acqua di vegetazione. Dopo circa un’ora sciacquate i cubetti, strizzateli e tamponateli per asciugarli. Friggete in abbondate olio extra vergine d’oliva, scolateli e metteteli da parte. In un mortaio pestate l’aglio con un po’ di sale e il basilico, aggiungete parte delle melanzane e continuate a pestare con delicatezza riducendole in poltiglia. unite il resto delle melanzane e l’olio preparato, sploverate con una macinata di pepe, mescolate, coprite e fate riposare. Cuocete circa 320 g di pasta, spaghetti o fettuccine grezze, scolatela al dente e conditela con il condimento preparato e una grattugiata di ricotta salata.

Con la prima di queste foto partecipo al contest di Cucina & Cantina su Pinterest

23 Comments

  1. Amicuzza mei, mi dicisti che non hai una reflex? Allora o usi un programma di fotoritocco al popolo sconosciuto o qualche magia facisti… Noto un bilanciamento del bianco bellissimo che con una compatta è difficile da avere… Qualcuno più professionale di me (che professionale non sono affatto!) in campo di fotografia potrà confermare… poi può anche darsi che niscia paccia cu stu caudu… 🙂
    Quanto alla ricettuzza pure io i mulinciani mi manciassi sempre… in barba al mio colon irritabile…

    1. infatti dolcezza, non ho una reflex, ho una macchinetta sony che mi permette di bilanciare il bianco e non è una compatta 😀
      grazie bedda
      :*
      Cla

  2. Come darti torto…La melanzana è una cosa di cui non si può fare a meno…
    Buono, semplice e davvero gustoso
    :***

    Erika

  3. buonissime!!! hai ragione.. buoni..no, anzi, ottimi frutti! melanzane, come le zucchine, sono dei meravigliosi ortaggi che questa stagione sa donare.. buoni.. tutti mediterranei..
    semplicemente fatte così, come la tua ricetta suggerisce.. un pieno di bontà.. che fa bene! baci
    a presto
    luisa
    ghiottodisalute

  4. ahahahha anche da noi si usa lo stesso modo di dire quando una cosa piace! "sbattuto al muro" 🙂
    Anche a me piacciono molto le mulingiane :))
    Direi fotogeniche 😉
    Baci e grazie per la gradita visita 🙂

  5. Mmmmhhh…che bello questo pesto estivo. Hai idea di quanto si conserva in frigorifero oppure è meglio farlo e mangiarlo? Grazie!

    1. Ciao Ve, non ho idea perchè l'ho sempre fatto e mangiato 😀 Ma credo che un paio di giorni si possa conservare in frigo 😉
      grazie
      Cla

  6. la melanzana è la regina dell'estate le ho comprate oggi per la prima volta quest'anno e io pure in testa a un tignoso me le mangerei (proverbio di casa Panella, ovvero casa mia!!!) ciao bedda !!!!

  7. anch'io pure sbattute al muro. certo prima di arrivare a certi gesti estremi cercherei di conciliare con questa ricetta… bbbona!
    e la foto è proprio bella :*

    roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *